Da #andratuttobene a #vatuttobeneora

 

 

Le domande che aleggiano in questi giorni sono tante.
I governi ci tuteleranno?
Il virus è una montatura?
Mi ammaleró?
Quale sarà lo scenario economico futuro?

Domande su domande su domande. A cui c’è una sola vera risposta, non lo so.

#andratuttobene ci ha fatto sorridere per un attimo nel suo tentativo di rispondere a queste domande con una frase ad effetto più rassicurante di “non lo so”. Sembra uno slogan tranquillizzante, ha tutto l’aspetto di esserlo, ma a uno sguardo più vicino non è cosi.

#andratuttobene e una frase generata e destinata a una parte ben precisa della nostra mente. La mente egoica,la mente meccanica.

Per capire perche non #andratuttobene facciamo un passo indietro. Ogni meraviglioso essere umano ha a disposizione in ogni momento due menti.

Una è la mente superconscia, intelligente, collegata alla sorgente, che lavora su un’unica costante: l’infinita traformazione

L’altra è la mente egoica, che lavora come un pc senza wifi, continua a ripetere meccanicamente i suoi programmi e lavora su un’unica costante: l’infinita ripetizione.

La mente egoica si rassicura tramite la ripetizione, di azioni, di schemi acquisiti in passato e ci restituisce una sensazione di comfort nella previsione illusoria che i modelli conosciuti si potranno adottare anche in futuro.

In questo tentativo di rassicurazione, la mente egoica rimbalza tra:

PASSATO: ricordando eventi accaduti, dati acquisiti, traumi vissuti

FUTURO: prevedendo e anticipando eventi futuri, sulla base di dati passati

La cosa divertente è che nessuna di queste due dimensioni, passato e futuro ha a che fare con la realtà concreta là fuori, sono raffiche di immagini mentali allucinatorie che danno vita a un costante e infinito film psichico.

Questo loop diventa particolarmente doloroso, quando la realtà cambia velocemente, come sta accadendo in questo periodo storico, la mente egoica entra in stress perchè non riesce a prevedere il futuro in modo lineare rispetto al passato.

C’è un unico posto dove la mente egoica non sa stare, nel qui e ora, nel momento presente, che invece e l’unica dimensione che esiste davvero. Il momento presente  è  uno spazio riservato esclusivamente all’altra nostra mente, la Mente Superconscia. E’ la Mente a cui si sono connessi sistematicamente i Grandi: leonardo, einstein, tesla…

Questa  Mente non cerca linearità, ma procede operando salti, trovando connessioni imprevedibili. E’ la Mente che e in grado di “scaricare” idee dalla sorgente per trovare soluzioni nuove a scenari nuovi. E’ la Mente evolutiva, espansiva. E’ la Mente di cui  ognuno di noi fa esperienza quando ha un intuizione, quando si trova  a collegare concetti apparentemente lontani trovando una nuova strada. E’ la Mente che riesce a concepire salti prodigiosi. Un’abilità straordinaria che caratterizza la nostra meravigliosa specie e che siamo sempre più chiamati ad esplorare  per tenere il passo con una realtà straordinariamente rapida, un’accelerazione esponenziale di cui siamo eroici pionieri.

E’ quindi chiaro come ogni pensiero o azione che ci riporta al momento presente individuale,  ci colleghi con la Mente Superconscia e ci restituisca uno stato di reale comfort. Perché la verità  è che nel momento presente non ci può succedere nulla. Guardati, proprio ora, fai un bel respiro e rispondi a questa domanda:

in questo momento a parte cio che stai pensando e credendo, come stai?

C’è un altro spazio oltre al film di immagini passate e future, lo senti?

Ogni pensiero o azione che invece ci riporta al passato o al futuro ci catapulta invece in una dimensione di incertezza, di depressione o di ansia. Perchè entriamo in scenari allucinatori, irreali appunto.

Ed ecco che arriviamo allo slogan #andratuttobene. Appare chiaro come questa frase sia generata dalla mente egoica che cerca rassicurazione nel futuro. Un futuro che di fatto non esiste se non nelle nostre dispositive mentali. Con questo slogan la mente meccanica si sposta in avanti generando aspettative e ci illude che la soluzione al problema di oggi sia in un altro tempo, futuro. Lasciandoci ancor di più con un senso di instabilità.

Ricordiamo che  il momento di potere non è mai nel futuro, è sempre e solo nel presente. E’ nel fare amicizia con il momento presente che troviamo  il gate per i superpoteri. Nel momento presente rinunciamo all’analisi cognitiva razionale, ci colleghiamo al server centrale, e ci rendiamo disponibili per il download che è già pronto per noi, per passare al livello successivo. Come? Esattamente come si fa con i nostri device, evitando di sovraccaricare la macchina con operazioni aggiuntive e restando connessi. Nel qui e ora.

Quindi possiamo riformulare lo slogan #andratuttobene in un più potente  #vatuttobeneora.

Più concentriamo l’attenzione su come #vatuttobeneora piu la nostra mente meccanica subisce dei micro cortocircuiti grazie allo spostamento sul momento presente, lasciando spazio per un attimo alla Mente Superconscia che invece nel qui e ora trova il suo massimo collegamento al server.

Con #vatuttobeneora usciamo dal parassitario ping pong di passato e di futuro con tutto il prosciugamento energetico che comporta e accendiamo il GPS lasciando  che sia la Mente Supeeconscia a suggerirci il prossimo passo, in un continuo equilibrio in espansione.

Una visione questa che la mente egoica tenderà a banalizzare, liquidandola come esotica, ma che è la strada che ormai battono all’unisono maestri spirituali e neuroscienziati, showman e grandi manager. Una strada che l’umanità ha già scelto.

#vatuttobeneora

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s